Presidente biologi: il Coronavirus non è più grave di una influenza

AskaNews, martedì 25 febbraio 2020

Presidente biologi: il Coronavirus non è più grave di una influenza

Presidente biologi: il Coronavirus non è più grave di una influenza Vincenzo D'Anna: parlare alla gente più pacatamente

Roma, 25 feb. (askanews) - "Bisognerebbe parlare alla gente in maniera meno catastrofica e più pacatamente. Il panico è peggiore della malattia. E la borsa ieri ha bruciato circa quaranta miliardi di euro. Ricchezza che se ne va. E' tutto fermo, tutto paralizzato, per un virus che è poco più di un virus influenzale". Lo ha affermato Vincenzo D'Anna, presidente dell'ordine nazionale dei biologi, ai microfoni di "I Lunatici",Rai Radio2.

"Iniziamo a chiamare le cose col proprio nome. Lasciamo stare la Cina. Lasciamo stare le smanie di mettere in quarantena migliaia e migliaia di persone, bisogna mettere in quarantena solo quelli per i quali esista un fondato sospetto di contagio. Ma si trattasempre del contagio di un virus influenzale. Un virus che ha una mortalità che se vogliamo è ancora più bassa di un virusinfluenzale", ha aggiunto.